fbpx

Se cadono calcinacci da balconi e cornicioni chi è responsabile?

Published by Tuo Amministratore on

Purtroppo le difficoltà economiche degli ultimi anni hanno peggiorato molto lo stato di manutenzione del patrimonio immobiliare italiano.

Quando in assemblea si discutono le manutenzioni straordinarie di facciate, balconi e cornicioni spesso non si raggiungono i quorum necessari per deliberare, con il costante aggravio dello stato manutentivo e il conseguente aumento del rischio.

Se cadono i calcinacci, di chi è la responsabilità?

La caduta dei calcinacci e mattoni da cornicioni e facciate in genere, può provocare feriti o morti, da questi casi può nascere responsabilità penale per reati di omicidio colposo o lesioni personali.

Quindi che si tratti di parti comuni o private come i balconi il punto è che sia l’amministratore che i proprietari hanno l’obbligo di attivarsi per evitare danni a terzi e tutelare la pubblica incolumità.

Questo significa che è compito dell’amministratore, in caso, di transennare o delimitare le aree pericolose ed intervenire nel minor tempo possibile.

In caso venissero a mancare i numeri per deliberare opere straordinarie in assemblea solo in questo caso si potrebbe ipotizzare una non responsabilità per il reato a carico dell’amministratore.

In conclusione un amministrazione disattenta pone di fatto se stessa e tutti i proprietari a rischio penale.

E’ sempre bene ricordare che la casa è un bene importante e va conservato al meglio delle possibilità.

Tuo Amministratore


0 Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NUMERO VERDE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: