fbpx

L’assemblea di condominio può chiedere la revoca degli atti di vendita dei condomini morosi

Published by Tuo Amministratore on

In materia di tutela del credito il condominio può esercitare la revocatoria ordinaria di cui all’art. 2901 del cc.

In pratica è possibile per il condominio proteggere i propri interessi annullando il rogito di vendita di un immobile quando lo stesso rappresenta un potenziale danno al credito che si vanta nei confronti del condomino moroso.

Secondo  quanto disposto dall’ 63, quarto comma, disp. att. c.c. 

“Chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente

Se un condomino responsabile di una forte morosità che supera i due anni vende la proprietà senza saldare il debito è comunque accusabile di fronde ance se si tratta di una cessione a titolo oneroso. 


1 Comment

Spese condominiali, quando scatta la prescrizione per i morosi? - Tuo Amministratore · 8 Giugno 2020 at 14:06

[…] I debiti sino a due anni pregressi sono esigibili anche dal nuovo proprietario, oppure si può arrivare anche ad annullare il rogito. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NUMERO VERDE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: